La Sierra Leone ringrazia. Dalla diocesi della cittadina di Makeni, alla quale l’Assistenza Volontaria aveva donato un’ambulanza, è arrivato il “Premio solidarietà”, un attestato consegnato lo scorso 20 settembre al presidente della nostra associazione, Roberto Carvin, dal vescovo di Makeni Natale Paganelli “per aver contribuito – si legge nella motivazione della benemerenza – a portare in Sierra Leone i più nobili valori della solidarietà, con il sostegno a progetti nel settore della sanità”.

Due anni fa (vedi l’articolo QUI), nella Sierra Leone alle prese con l’epidemia di virus Ebola, l’Assistenza Volontaria aveva inviato la “Collecchio 8”, ambulanza vecchia per gli standard italiani che l’avrebbero obbligata al pensionamento, ma ancora pienamente efficiente per le normative in vigore nel paese africano. Una mano tesa grazie anche all’interessamento dell’associazione “Amici della Sierra Leone” rappresentata da Enrico Dondi, volontario dell’Assistenza Volontaria, che era riuscita a inviare nel paese africano anche un altro mezzo, messo a disposzione dalla Croce Rossa di Parma.

Già nel 2009 due ambulanze dell’Assistenza Volontaria di Collecchio, Sala Baganza e Felino (nomi in codice “Collecchio 4” e “Collecchio 6”) avevano varcato il Mediterraneo: una diretta sempre in Sierra Leone, l’altra in Senegal.