icona

Chi siamo

"Eravamo quattro amici al bar, che volevano cambiare il mondo..." 
Collecchio, primi anni '70: “Qui servirebbe un'Assistenza Pubblica come a Parma... la chiameremo Assistenza Volontaria”.

È il primo novembre 1973: grazie ai suggerimenti del dottor Luigi Anedda, presidente dell'Assistenza Pubblica di Parma, undici soci si presentano davanti al notaio per ufficializzare la nascita dell'AV.
I nomi dei fondatori li ritroviamo nell'atto costitutivo: Pierluigi Iotti, Gianfranco Ampollini, Stigliano Raboini, Andrea Barbetti, Giorgio Ferrari, Domenico Varacca, Nicolino Sasso, Giovanni Scarica, Corrado Cavazzini, Franco Battistini e Carlo Nadotti.

La nostra sede

La prima sede è al civico 10 di via Galaverna a Collecchio: un piccolo locale con un telefono, qualche scrivania e un paio di letti.
Davanti alla sede è parcheggiato un furgone Alfa Romeo F12 dotato di una brandina e una bombola di ossigeno; è la COLLECCHIO1: la nostra prima ambulanza!

All'inizio i militi sono circa 60, ma in un paio di mesi diventano 173! La prima divisa se la pagano di tasca loro: camicia bianca, maglia azzurra e un medaglione che riproduce il logo dell'associazione.
L'addestramento viene svolto dai medici dell'AV con l'aiuto dell'Assistenza Pubblica di Parma.

icona

Milestone

Il 6 maggio un forte terremoto scuote il Friuli. E l'Assistenza Volontaria partecipa alle operazioni di soccorso, aiutando la popolazione di Gemona.

Il 13 ottobre il Consiglio delibera all'unanimità la costruzione della attuale sede in via Rosselli; costerà 40 milioni di vecchie lire. Con la garanzia dei soci fondatori e con il contributo della Cassa di Risparmio e tante aziende come Parmalat, Chiesi, Simonazzi, Salumificio Edis, Arquati e Salvarani, si copriranno e le spese di gestione della sede. Nasce in seguito il tesseramento: i volontari bussano a ogni porta del paese proponendo una quota associativa di 3.000 lire. Si organizzano anche delle manifestazioni, alle quali partecipano l'ingegner Enzo Ferrari, il pilota Clay Regazzoni e il mago Zurlì, al secolo Cino Tortorella.

Il 6 aprile l'Assistenza Volontaria si arricchisce del servizio di Guardia medica. La prima vettura viene donata dal signor Carlo Belletti e il servizio è attivo dal sabato al lunedì, con visite a domicilio gratuite.
Nello stesso anno iniziano i corsi di primo intervento sanitario, aperti a tutta la popolazione e gratuiti, che servono anche per reclutare nuovi volontari da addestrare.

A gennaio viene inaugurata la nuova e attuale sede in via F.lli Rosselli 1 a Collecchio.

Il 23 novembre un forte sisma colpisce l'Irpinia. E ancora una volta la nostra associazione è pronta a dare una mano alle popolazioni in difficoltà. I nostri volontari vengono dislocati a Senerchia.

Dal 10 giugno l'Assistenza Volontaria ha un nuovo presidente. Si tratta di Roberto Carvin, che guiderà l'associazione per 26 anni.

Grazie a una convenzione con l'Asl, a Collecchio arriva l'automedica per il servizio di emergenza/urgenza. È il primo esempio di soccorso avanzato in provincia di Parma. Il mezzo è attrezzato con strumenti e presidi di medicina d'urgenza e il suo equipaggio è composto da un medico, un autista e un soccorritore.
L'automedica permette di raggiungere il luogo dell'evento in tempi più rapidi rispetto all'ambulanza.

Il 23 settembre una forte scossa di terremoto di magnitudo 5.8 colpisce l'Umbria. L'Assistenza Volontaria si rende subito disponibile e i suoi militi partono per prestare soccorso.

L'associazione aderisce al coordinamento provinciale delle pubbliche assistenze.

Un incendio divampa nei garage dell'associazione, distruggendo due ambulanze. Viene subito attivata una catena della solidarietà a partire dai semplici cittadini, enti, associazioni e aziende (Parmalat, Banca Reggiana, Circolo il Colle, Parma calcio, Errea e 100 privati). Grazie alle nostre consorelle della provincia di Parma che ci hanno dato una grossa mano, si riesce a non interrompere il servizio nonostante la grande difficoltà.

Il 6 aprile una forte scossa di terremoto semina morte e distruzione in Abruzzo. Dall'Assistenza Volontaria parte subito un'ambulanza e un equipaggio di soccorritori. La loro attività di assistenza alle popolazioni colpite dal disastro si concentrerà nel paese di Villa Sant'Angelo.

Il 20 maggio è il giorno del terremoto in Emilia, a due passi da casa nostra. Ancora una volta i nostri soccorritori si precipitano ad aiutare le popolazioni in difficoltà. L'intervento si concentra nella zona di Mirandola, dove viene allestita una tendopoli.

Quarant'anni sono passati ma l'Assistenza Volontaria è ancora una “giovane signora”. Si festeggia degnamente l'importante traguardo per due giorni, il 5 e il 6 luglio, con un corteo di ambulanze per le vie di Collecchio, stand in piazza, cerimonie e concerti. I volontari e i loro familiari si ritrovano tutti insieme a cena. Ma è la festa di tutti, di un'intera comunità.

La pandemia di COVID19 colpisce il mondo provocando milioni di morti. L'associazione vive uno dei momenti più impegnativi della sua storia ma i volontari ci sono e non si tirano indietro. Nonostante turni estenuanti con tuta protettiva, mascherina, visiera, calzari e guanti per evitare qualsiasi contatto con il virus, in tanti rispondono per sopperire a una richiesta di mezzi di soccorso senza precedenti.

Quest’anno ricorre il 50° anniversario di fondazione della nostra Associazione e come tutti i traguardi importanti riteniamo sia giusto e doveroso celebrarlo.

Abbiamo voluto differenziare queste celebrazioni da quelle precedenti suddividendole in più momenti nell’arco dell’anno e cercando di coinvolgere anche la popolazione.

È grazie ai cittadini che ci sostengono quotidianamente che noi riusciamo, da 50 anni, a garantire il servizio di emergenza-urgenza e quello dei trasporti ordinari.

In collaborazione con gli specialisti del Poliambulatorio Città di Collecchio, è previsto un ciclo di 5 incontri divulgativi in cui si parlerà delle principali patologie che possono affliggerci fornendo informazioni sul loro trattamento e prevenzione.

Il momento clou delle celebrazioni riguarderanno le premiazioni dei nostri Volontari e l’inaugurazione di una targa commemorativa, nella nostra Sala Consiglio, dedicata ai Soci Fondatori che 50 anni fa hanno deciso di dar vita all’Assistenza Volontaria.

Nel mese di dicembre si terrà un pranzo sociale al quale parteciperanno tutte le Istituzioni, le Associazioni del comprensorio, le Pubbliche Assistenze e Croce Rosse della Provincia con cui quotidianamente collaboriamo per garantire un servizio di qualità alla popolazione. Le celebrazioni si concluderanno il 13 dicembre con la rappresentazione di uno spettacolo teatrale presso il Teatro-Cinema di Felino. Tale serata sarà aperta a tutta la popolazione e sarà l’occasione anche per scambiarsi gli auguri di Natale.

L'Assistenza Volontaria oggi continua ad assicurare sui tre comuni di Collecchio, Sala Baganza e Felino, il servizio del 118 e il trasporto di chi necessita di un'ambulanza per dialisi, esami, visite e ricoveri. Che sia Ferragosto, Natale, Capodanno, sotto il sole o al freddo e al gelo, noi ci siamo. Sempre, 24 ore su 24.

icona

Ambulanze

6
icona

Automediche

2
icona

Auto e pulmini

7
icona

Volontari

283

Le persone

Botti Roberto​

Presidente

Carvin Roberto​

Vicepresidente

Schianchi Angelo​

Referente rapporti enti pubblici e privati

Maldini Greta​

Segretario

Cavazzini Enrico​

Tesoriere

Brizzolara Oneglio​

Direttore dei Servizi

AREA AMMINISTRATIVA

Botti Roberto​

Presidente

Carvin Roberto​

Referente Area Amministrativa

AREA TECNICA

Maldini Greta​

Referente area tecnica​

Codegoni Stefano​

Componente area tecnica​ e referente mezzi​

AREA LOGISTICA

Salati Daniele​

Referente area logistica e raccolta fondi​

Barzaghi Giovanni​

Referente vestiario​ e componente raccolta fondi​

Dalla Ghirarda Ettore

Vestiario

Cavazzini Enrico​

Gestione della sede​

Delsante Alessandro​

Gestione della sede

Dondi Enrico​​

Consigliere

AREA COMUNICAZIONE STAMPA

Peri Giulia​

Referente area comunicazione stampa

Schianchi Angelo​

Referente rapporti enti pubblici e privati

Garavello Gianluca​

Componente area comunicazione e stampa

Giovanni Pilotto​

Coordinatore dei volontari

Dott. Bonetti Andrea

Direttore Sanitario

Donati Giovanna

Revisore dei conti

Franceschini Orlanda

Revisore dei conti

Biacca Giorgia

Supplente

Azzali Gianmaria

Probiviro

Manferdini Davide

Probiviro

Pellacini Francesco

Probiviro

Bernieri Monica

Supplente

Delsante Marcello

Supplente

Dott. Ferrari Enrico

Commercialista e revisore contabile

Dott. Maini Ferdinando

Commercialista​ e revisore contabile​

Pettenati Mattia

Referente formazione​ e componente area tecnica​

Gabbi Marco​

Vice referente formazione​

Curati Emanuele​

Referente sistemi informatici​

Area download

Statuto

Scarica icona

Regolamento Generale

Scarica icona

Regolamento dei Servizi

Scarica icona

Carta dei Servizi ANPAS ER

Scarica icona

Carta dei Servizi - Allegato

Scarica icona

Punti Fissi Tesseramento

Scarica icona

Tariffe Trasporti

Scarica icona

2023 Stato Patrimoniale

Scarica icona

2023 Rendiconto

Scarica icona

2023 Legge di Mercato

Scarica icona

2023 Relazione di Missione

Scarica icona

2022 Stato Patrimoniale

Scarica icona

2022 Rendiconto

Scarica icona

2022 Legge di Mercato

Scarica icona

2022 Relazione di Missione

Scarica icona

2021 Stato Patrimoniale

Scarica icona

2021 Rendiconto

Scarica icona

2021 Rendiconto 5X1000

Scarica icona

2021 Legge di Mercato

Scarica icona

2021 Relazione di Missione

Scarica icona

2020 Stato Patrimoniale

Scarica icona

2020 Rendiconto

Scarica icona

2020 Rendiconto 5X1000

Scarica icona

2020 Legge di Mercato

Scarica icona

2020 Relazione di Missione

Scarica icona